pubblicata da 6 anni, il 15 febbraio 2012 (mercoledì) alle 12:57

Emergenza neve – rischio caduta masse nevose da tetti e coperture – comportamenti da tenersi da parte dei cittadini.

Autore: Comune di Gradara

Ordinanza n. 6 del 14/02/2012

IL SINDACO

 

Premesso che dal 01 febbraio 2012 si sono verificati abbondanti precipitazioni nevose su tutto il territorio comunale;

Considerato che tali fenomeni meteorologici creano notevole disagio e pericolo alla circolazione dei mezzi e dei pedoni per la possibilità di caduta di accumuli di neve e/o candelotti di ghiaccio dai tetti degli edifici prospicienti le vie e aree pubbliche o di uso pubblico o aperte al pubblico, rami o alberi sempre su pubbliche vie;

Ritenuto pertanto opportuno e necessario disporre le operazioni relative allo sgombero neve a cui sono tenuti i proprietari e gli amministratori degli stabili in caso di precipitazioni nevose ;

Vista in proposito la nota della Prefettura di Pesaro e Urbino prot. n. 120/2012/Prot.Civ. del 13.02.2012;

Rilevata la necessità di attivare tutti gli accorgimenti necessari a prevenire pericoli della incolumità pubblica;

Visto l’art. 54 commi 4 e 7 del D.lgs. 18.08.2000 n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni;

 

O R D I N A

 

1) A tutti i proprietari e amministratori degli immobili del Comune di Gradara prospicienti le vie ed aree pubbliche o di uso pubblico o aperte al pubblico, di provvedere alle operazioni di rimozione di cumuli di neve e ghiaccioli formatisi sulle gronde, balconi, terrazzi o sporgenze;

2) Ai proprietari di alberi che, a causa della neve, minacciano pericolo o pregiudizio per persone o cose in passaggio su pubbliche vie, l’obbligo di provvedere a rimuovere la neve o di tagliare i rami o di abbattere l’albero pericoloso;

3) E’ fatto obbligo ai proprietari e amministratori di edifici a qualunque scopo destinati di segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transennamenti opportunamente disposti.

 

DISPONE

 

- Di dare pubblicità al presente provvedimento mediante pubblicazione all’Albo pretorio del Comune, sul sito internet del Comune, nelle bacheche di affissione e nei locali aperti al pubblico;

- Di trasmettere copia della presente ordinanza alla Prefettura di Pesaro e Urbino.

 

AVVERTE

 

Che l’inosservanza delle presenti disposizioni comporterà l’applicazione delle sanzioni previste nei termini di legge, nonché l’esecuzione d’ufficio dei provvedimenti ritenuti necessari con spese a carico dei proprietari inadempienti;

Gli Agenti della Polizia Municipale sono incaricati della vigilanza sull’osservanza della presente ordinanza.

Ai sensi dell’ art. 4 della Legge 241/90 che il responsabile del procedimento è il Dott. Ing. Paolo Morelli;

Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale delle Marche, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del provvedimento stesso, oppure alternativamente ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del provvedimento stesso.

 

Il Sindaco

(Dott.ssa Franca Foronchi)

 


© 2005-2017 Comune di Gradara - Gestito con docweb - [id]